Orecchiette con cime di rapa

Questo formato di pasta è tipico della cucina regionale pugliese, per la sua bontà ha conquistato l’intero universo culinario. Si presta alla preparazione di svariate ricette, ma tradizionalmente questa è la ricetta maggiormente utilizzata e apprezzata per la delicatezza delle cime di rapa.

Ingredienti:orecchiette-cime-di-rapa-..jpg 

  • 1 Kg. cime di rapa
  • 400 gr. orecchiette fresche
  • 2 spicchi aglio
  • pasta di acciughe (o acciuga)
  • olio extravergine
  • 1 peperoncino
  • 50 gr. parmigiano gratt.

ricetta-orecchiette-cime-di.jpgLessare le cime di rapa tenendo da parte il liquido di cottura che verrà utilizzato per la cottura delle orecchiette.

Far dorare l’aglio in due cucchiai di olio extravergine, aggiungere il peperoncino e la pasta d’acciughe o, se preferite, una acciuga ripulita del sale in eccesso.

orecchiette-cime-rapa.jpgUnire le cime di rapa sgocciolate, amalgamando per qualche minuto.

orecchiette-cime-rapa-..jpgNel frattempo lessare le orecchiette che ben scolate farete saltare per un pò insieme al condimento e al parmigiano grattugiato.orecchiette-cime-di-rapa.jpg

Servire caldo.

Quiche ricotta e spinaci

Le torte salate si possono farcire in svariati modi, ma la classica rimane quella con spinaci e ricotta di cui illustro le varie fasi della preparazione.

Ingredienti:quiche-ricotta-spinaci.jpg

  • 600 g. spinaci surgelati
  • 600 g. ricotta
  • 4 uova
  • 100 g. parmigiano gratt.
  • 1 conf. pasta brisée

quiche-ricotta-spinaci-2.jpgTuffare in acqua bollente gli spinaci tenendoli fin tanto che si siano scongelati. Scolarli, pressandoli per privarli dell’acqua, quindi adagiarli su un tagliere per ridurli con un coltello.

quiche-ricotta-spinaci-3.jpgBattere le uova con un po di sale e aggiungere il parmigiano grattugiato.

quiche-ricotta-spinaci-4.jpgAggiungere la ricotta

quiche-ricotta-spinaci-5.jpge quindi gli spinaci amalgamando con cura.

Srotolare la pasta e porla in una teglia del diametro 26 cm direttamente nella sua cartaforno, così da evitare l’uso di grassi, tagliare la carta in eccesso e bucherellare in alcuni punti la pasta con una forchetta.

quiche-ricotta-spinaci-6.jpgVersare il ripieno e piegare i bordi della pasta verso l’interno.

Cuocere per circa 30 minuti in forno 180°.

quiche-ricotta-spinaci-7.jpgGustare la torta tiepida o fredda.

Bietole in salsa di pomodoro

Per questa preparazione solitamente Nicola usa la polpa di pomodoro, ma questa volta ha usato il concentrato di pomodoro e vi assicuro che il sapore è risultato molto più ricco. Quel brodino è impossibile lasciarlo nel piatto tanto è gustoso!

Ingredienti:bietole-selvatiche-o-giri-..jpg

  • 1 Kg. bietole selvatiche
  • 40 g.concentrato di pomodoro
  • aglio
  • peperoncino
  • olio extravergine
  • pecorino grattugiato

segale in salsa di pomodoro 003.jpgLessare le bietole, privarle dell’acqua in eccesso.

In un tegame dorare l’aglio in olio extravergine, aggiungere pezzetti di peperoncino  e il concentrato di pomodoro, mescolare per qualche minuto.

Unire la verdura lessata, riducendo prima la lunghezza delle foglie, e amalgamare bene aggiungendo se necessario un mestolo della sua acqua di cottura. Lasciare a stufare per alcuni minuti e infine a fuoco spento cospargere con pecorino grattugiato.

Cosciotto di agnello al forno

La cottura di questo cosciotto praticata dentro una pirofila in terracotta ha dato ottimi risultati, inoltre ha permesso di tenerlo in caldo nello stesso recipiente e come da tradizione portarlo in tavola senza doverlo travasare in un piatto da portata.

Per chi vuole seguire la tradizione questa è una alternativa per il pranzo di Pasqua.

cosciotto-agnello-al-forno-.jpgIngredienti:

  • un cosciotto di agnello
  • una cipolla
  • 800 gr. patate
  • rosmarino
  • 1 bicchiere vino rosso
  • sale, pepe, olio e.v.o.

cosciotto-agnello-al-forno.jpgIncidere in parti il cosciotto, e porlo in una pirofila, possibilmente in terracotta, unitamente a sale, pepe nero, olio, rosmarino, cipolla e patate affettate.

Passare in forno preriscaldato 180°, la cottura durerà almeno un’ora.

cosciotto-agnello-al-forno..jpgA metà cottura girare il cosciotto e irrorare con un bicchiere di vino rosso che evaporerà durante il proseguimento di cottura.

Bucatini acciughe e mollica

Ricetta della cucina povera e tradizionale siciliana, ma di notevole gradevolezza. Di solito questo condimento accompagna i bucatini o gli spaghetti.

bucatini-acciughe-mollica.jpgIngredienti:

  • 400 gr. bucatini
  • 5 acciughe sotto sale
  • 100 gr. pangrattato
  • 1/2 bicchiere di olio extravergine
  • sale e pepe

bucatini-acciuga-mollica-...jpgLavate le acciughe per dissalarle, poi diliscatele, riducetele a pezzetti e passatele in un tegamino con l’olio. Fate scaldare e contemporaneamente

bucatini-acciughe-mollica-..jpgschiacciate con una forchetta le acciughe per scioglierle nell’olio.

bucatini-acciughe-e-mollica.jpgA parte in padella, con 2 cucchiai di olio, fate tostare il pane grattugiato fino a quando non diventa dorato.

Lessate i bucatini al dente in abbondante acqua salata, scolateli, e conditeli con l’olio in cui sono state sciolte le acciughe aggiungendo il pangrattato tostato,

bucatini-acciughe-e-mollica.jpgmescolate bene e completate con una macinata di pepe e ancora un pò di pangrattato.

bucatini-acciughe-mollica--.jpgAltra variante è l’aggiunta di qualche cucchiaiata di salsa di pomodoro.