Maccheroni caserecci con funghi e pancetta

I primi piatti sono la passione di molti, e questo è uno dei tanti primi piatti che vale la pena provare!

Ingredienti:maccheroni-caserecci-funghi.jpg

  • 500 gr. maccheroni caserecci
  • 500 gr. funghi champignon
  • 200 gr. pancetta affumicata
  • 200 gr. pomodorini
  • 2 cipollette
  • 1/2 bicchiere vino rosso
  • prezzemolo
  • peperoncino
  • olio extravergine

maccheroni-funghi-pancetta.jpgPulire e affettare i funghi e la cipolla, rosolare in un tegame con aggiunta di 2 cucchiai olio extravergine. Lasciare appassire,

ricetta-maccheroni-caserecc.jpgaggiungere la pancetta tagliata a listelli, pezzetti di peperoncino e dopo qualche minuto versare 1/2 bicchiere di vino rosso. Far evaporare il vino a fiamma vivace.

maccheroni-caserecci-1.jpgRidurre a pezzetti i pomodorini e amalgamarli agli altri ingredienti, continuando la cottura a recipiente coperto per 10 minuti.

maccheroni-caserecci-2.jpgA fine cottura aggiungere un bel trito di prezzemolo

maccheroni-caserecci-3.jpgCuocere i maccheroni caserecci in abbondante acqua salata, scolarli e amalgamarli al condimento mescolando con cura.

maccheroni-caserecci-4.jpgServire subito con formaggio grattugiato che in base al gusto personale potrà essere parmigiano o pecorino.

Strudel di mele

Vi indico passo dopo passo come preparare lo strudel di mele che a piacere potrete arricchire con mandorle tritate e/o pinoli. La fase più delicata è quella dell’avvolgimento, per via della sfoglia resa molto sottile. Se pensate di avere difficoltà potrete lasciare la sfoglia più spessa.

Ingredienti:

ricetta strudel.jpg

  • 1 rotolo di pasta sfoglia
  • 1 kg. mele
  • 2 cucchiai rum
  • 60 gr. uva sultanina
  • 120 gr. zucchero
  • 100 gr. pangrattato
  • 60 gr. burro
  • 1 limone
  • cannella/zucchero a velo
  • marmellata albicocche

strudel-1.jpgSbucciare le mele e mettere in ammollo, in acqua calda, l’uva sultanina.

 

strudel-2.jpgTagliare a tocchetti le mele e versare su di esse 60 gr. di zucchero, 2 cucchiai di rum, il succo di un limone. Lasciare riposare.

strudel-3.jpgRosolare in padella il pangrattato con il burro.

strudel-5.jpgGrattugiare la scorza di un limone, e asciugare l’uvetta.

strudel-6.jpgStendere la pasta sfoglia, rendendola molto sottile con l’aiuto del matterello.

ricetta-strudel-4.jpgSpargere sulla pasta la mollica abbrustolita, le mele sgocciolate, 60 gr. di zucchero, alcune cucchiaiate di marmellata, la cannella, la scorza grattugiata del limone e l’uvetta.

ricetta-strudel-5.jpgCon l’aiuto della carta forno arrotolare lo strudel, avendo cura di piegare prima i bordi laterali della pasta sfoglia,

ricetta-strudel-6.jpgversare lo strudel su teglia antiaderente e passare in forno 180° per circa 30 minuti.

ricetta-strudel-7.jpg

Finita la cottura (sarà indicativo il colore assunto dalla pasta sfoglia), cospargere con zucchero a velo e aspettare che si raffreddi per passarlo su

ricetta strudel 8.jpgun piatto ed essere consumato.

 

 

Polpo alla Luciana

Varie sono le versioni del polpo alla luciana, questa è la ricetta personalizzata da Nicola che è simile alla ricetta siciliana dei polpi murati realizzata con polpi di piccole dimensioni che non necessitano di precottura.

                     Ingredienti:

  • ricetta-polipo.jpg1 kg. polpo
  • 1 mazzo cipolletta
  • 300 gr. passata pomodoro
  • 1 bicchiere vino bianco
  • peperoncino
  • prezzemolo
  • olio extravergine

ricetta-polipo-..jpg

 

 

 

 

Lessate a metà cottura il polpo in acqua salata, estraetelo dall’acqua di cottura e appena si intiepidisce tricetta-polipo-...jpgagliatelo a piccoli pezzi. ricetta-polipo-alla-luciana.jpg

 

 

 

In un tegame fate appassire con olio evo la cipolla e alcuni pezzi di peperoncino, aggiungete i pezzetti di polpo e dopo alcuni minuti 1 bicchiere di vino bianco.

 

polipo-alla-luciana.jpgEvaporato il vino aggiungete la passata di pomodoro, mescolate bene e fate proseguire la cottura a recipiente coperto, mescolando di tanto in tanto.

 

polipo-alla-luciana-..jpgA cottura ultimata completate con un abbondante trito di prezzemolo.

polipo alla luciana.jpg

 

Servite il polpo alla luciana a temperatura ambiente.

Purè di patate

Questa è la ricetta del purè tradizionale che si rimanda di generazione in generazione. E’ semplice prepararlo con le buste liofilizzate esistenti in commercio, ma vuoi fare il paragone con quello preparato come ci hanno insegnato i nonni? Ogni volta che preparo il purè di patate, mi diverto a decorarlo in maniera diversa perchè mi mette allegria, e sotto vi do alcuni esempi che potranno essere fonte di ispirazione per rendere la tavola più simpatica.

Ingredienti:pure-di-patate.jpg

 

  • 500 gr. patate
  • 50 gr. burro
  • 50 gr. parmigiano
  • latte q.b.
  • noce moscata

purè di-patate-1.jpg

 

 

 

Lessate le patate, pelatele e passatele nello schiacciapatate.

 

purè di-patate-2.jpg

 

 

Mettete il tegame con le patate sul fuoco, aggiungendo il burro a pezzetti

 

purè di-patate-3.jpg

 

 

Appena si sarà sciolto il burro, aggiungete il parmigiano grattugiato, un pizzico di noce moscata e infine un poco di latte, tanto quanto occorre perchè il purè mantenga una certa consistenza pur restando morbido.

purè-di-patate 3.jpg

 

 

 

Versate il purè di patate su un piatto e decorate a piacere utilizzando sottaceti o olive denocciolate.

purè-di-patate-con-spinaci.jpg

 

 

In questo caso l’ho contornato con spinaci saltati.

purè-di-patate.jpg

 

 

Mentre per decorare quest’altro purè di patate ho utilizzato olive di Cerignola e carota grattugiata.

 

Frutta al caramello

Eccovi un consiglio per offrire la frutta in maniera gradevole rendendo elegante la presentazione. Per lo zucchero a velo, di solito io conservo quello fornito con le confezioni di pandoro; se ne siete sforniti sarà facile ottenerlo passando al frullatore lo zucchero comunemente usato fino a farlo diventare impalpabile.

frutta-al-caramello-..jpgIngredienti:

  • ananas
  • arance
  • kiwi
  • salsa caramello
  • zucchero a velo

frutta-al-caramello.jpgRicavate delle fette di frutta da sovrapporre nel modo indicato nell’immagine e completate versando sulla frutta impilata la salsa al caramello, che potrete preparare anche qualche giorno prima e conservare dentro un barattolo. Infine spolverizzare con un poco di zucchero a velo.