Rotolo sfoglia mozzarella e acciughe

Un rotolo di pasta sfoglia in frigo lo tengo spesso, mi piace tanto la pasta sfoglia, così metto insieme quel che capita e ottengo gustosissimi antipasti in pochissimo tempo.

rotolo-sfoglia.jpg

Ingredienti:

  • 1 rotolo pasta sfoglia
  • 200 gr. mozzarella
  • alici sott’olio
  • pomodori secchi sott’olio

 

Srotolate la pasta sfoglia e distribuite su di essa le acciughe e i pomodori ridotti a pezzetti.

rotolo-sfoglia-1.jpg

Coprite con fette di  mozzarella e punzecchiate la pasta sfoglia con una forchetta.

rotolo-sfoglia-2.jpg

Arrotolate la sfoglia

rotolo-sfoglia-3.jpg

  e passatela in forno 180° per 25/30 minuti.

rotolo-sfoglia-4.jpg

Appena sfornato, lasciate intiepidire e tagliate il rotolo di sfoglia in piccole porzioni.

rotolo-sfoglia-5.jpg

rotolo-sfoglia-6.jpg

Capocollo al forno con patate e carote

Una pietanza che in fase di preparazione non impegna particolarmente e che torna molto utile quando gli ospiti sono tanti. Il capocollo resta morbido e l’accostamento della carota con la patata risulta particolarmente gradevole. Per questo tipo di cottura è opportuno racchiudere il capocollo nella rete affinchè la carne possa restare compatta.

capocollo-al-forno.jpg

Ingredienti:

  • 1 kg. capocollo di maiale
  • 1 cipolla
  • 1 carota
  • 500 gr. patate
  • rosmarino
  • 1 bicchiere vino bianco
  • olio extravergine di oliva

 

Pulire e affettare cipolla, carota e patate e dopo averle condite con sale, rosmarino e olio, posizionarle in teglia da forno insieme al capocollo.

capocollo-al-forno.1.jpg
Iniziate la cottura in forno 180° e dopo 15 minuti irrorate con 1 bicchiere di vino bianco.
capocollo-al-forno.2.jpg
Durante la cottura, che si protrarrà ancora per 1 ora, rigirate di tanto in tanto l’arrosto e le patate.
capocollo-al-forno.3.jpg
Liberate l’arrosto dalla rete
capocollo-al-forno.4.jpg
e tagliatelo a fette non troppo sottili
capocollo-al-forno.5.jpg
capocollo-al-forno.6.jpg
Posizionate le fette di arrosto al centro del piatto da portata e contornate con le patate. Versate sulla carne il fondo di cottura e tenete in caldo fino al momento di portarlo a tavola. 
capocollo-al-forno.7.jpg
capocollo-al-forno.8.jpg

 

 

 

Iris siciliani alla crema

Gli iris siciliani alla crema sono pezzi da colazione  fritti veramente squisiti, croccanti e morbidi allo stesso tempo. Un vanto della rosticceria tipica siciliana.

E’ facile farli a casa, anche perché possono essere preparati con i panini al latte acquistati già pronti. Quella che vi indico è la tecnica da seguire per ottenere degli eccellenti iris. Le creme sarà opportuno prepararle il giorno prima ricoprendole con pellicola per non farle asciugare in superficie, perché dovranno essere fredde al momento di inserirle nel ripieno dei panini.

Ingredienti:

iris.jpgpanini al latte

crema bianca

crema cioccolato

latte

pangrattato

olio di semi

 

 

Preparare le creme come da ricette già pubblicate e lasciatele raffreddare:

Nella parte inferiore dei panini incidete un dischetto di crosta e mettetelo da parte. Dall’interno del panino asportate la mollica con molta delicatezza facendo attenzione a non rompere la crosta del panino.

iris-5.jpg
Farcite i panini con la crema al cioccolato o bianca e riposizionate il tassello per sigillare il panino.
iris-6.jpg
Passate velocemente i panini nel latte e poi nel pangrattato per creare la panatura che renderà croccante la parte esterna degli iris, mantenendo morbido il ripieno di crema.
Per distinguere il tipo di ripieno eliminate un cerchietto di pangrattato dal centro della superficie dell’iris ripieno di crema bianca.
iris-7.jpg
Friggeteli in abbondante olio di semi e passateli man mano su carta assorbente.
iris-8.jpg
Servite gli iris ancora caldi ma non troppo per evitare le scottature, saranno buoni anche freddi.
iris-92.jpg

Polpettine e pastina in brodo

Ci sono momenti in cui si sente il bisogno di nutrirsi in maniera leggera, ed in queste occasioni ritengo che un piatto adeguato, forse legato a lontani ricordi, sia quello delle polpettine in brodo preparate con carne molto magra. Un piatto della cucina tradizionale per coccolarsi.

Ingredienti:

polpettine-in-brodo.jpg

  • 400 gr. carne tritata
  • 1 uovo
  • 3 fette di pancarrè
  • 50 gr. pecorino grattugiato
  • latte
  • prezzemolo
  • cipolla
  • sedano
  • carota
  • pomodorini
  • 2 dadi classici per brodo

Mettete in una terrina la carne macinata, il pancarrè bagnato nel latte e ben strizzato, il formaggio grattugiato, l’uovo e il prezzemolo tritato finemente. Impastate e regolate di sale.

polpettine-in-brodo-1.jpgpolpettine-in-brodo-2.jpg
Formate delle polpette rotonde di piccole dimensioni, rotolondole fra i palmi delle mani.
polpettine-in-brodo-5.jpgpolpettine-in-brodo-6.jpg
Mettete in un tegame carota, sedano,cipolla e pomodori tagliati a pezzettini, aggiungete 2 dadi per brodo classico e 1 litro di acqua. Portate a ebollizione.
polpettine-in-brodo-3.jpgpolpettine-in-brodo-4.jpg
Dopo 10 minuti versate le polpettine nel brodo bollente. Lasciate sobbollire molto piano per 20 minuti.
polpettine-in-brodo-7.jpgpolpettine-in-brodo-8.jpg
Disponete le polpette su un piatto di portata aggiungendo del brodo filtrato. Passate le verdure al passaverdure ricavandone una crema che utilizzerete insieme al brodo per condire la pastina all’uovo (sorprese Barilla). Servite la pastina accompagnandola con parmigiano grattugiato.
polpettine-in-brodo-9.jpgpolpettine-in-brodo-91.jpg

Pollo alla pizzaiola

Per esigenze di tempo, molti sono costretti a ricorrere a metodi veloci per preparare i pasti, ed ecco che entra in campo la “Pentola a pressione”. Al riguardo mi sento di poter affermare che qualunque cottura può essere fatta in pentola a pressione anzichè nella maniera tradizionale, basta dimezzare i tempi di cottura. Uno degli esempi è la ricetta di pollo che vi propongo.

Ingredienti:pollo-alla-pizzaiola.jpg

  • 800 gr. cosce di pollo disossate
  • 500 gr. patate
  • 1 mazzo cipollette
  • 400 gr. polpa di pomodoro
  • origano
  • 100 gr. pecorino grattugiato
  • olio extravergine
  • sale

 

 

Versate sul fondo della pentola dapprima della polpa di pomodoro, poi sovrapponete a strati abbondante cipolletta, le patate affettate, il formaggio grattugiato, l’origano, il sale e l’olio.

pollo-alla-pizzaiola-1.jpg

Adagiate i pezzi di pollo e poi ricoprite con la polpa di pomodoro su cui

pollo-alla-pizzaiola-2.jpg

alternerete nuovamente i vari ingredienti.

pollo-alla-pizzaiola-3.jpg

Completate con la polpa di pomodoro rimasta.

pollo-alla-pizzaiola-4.jpg

 

Chiudete la pentola a pressione e ponetela sul fuoco in attesa del fischio che emetterà; riducete al minimo la fiamma e lasciate cuocere per 10 minuti.

pollo-alla-pizzaiola-5.jpg
Fate sfiatare la pentola a pressione prima di aprirla e servite la pietanza ancora calda
pollo-alla-pizzaiola-6.jpg