Sedani rigati al radicchio

Una ricetta da provare subito, specie se apprezzate il radicchio; è un ottimo primo piatto che incontrerà l’approvazione di tutti.

sedani-rigati-radicchio-pan.jpgIngredienti:

  • 400 gr. sedani rigati
  • 100 gr. pancetta dolce
  • 1 radicchio
  • 1 mazzo cipolletta
  • 1/2 bicchiere  vino bianco
  • olio extravergine di oliva
  • parmigiano grattugiato

 

Lavate e tagliate a striscioline il radicchio, versate in padella 2 cucchiai di olio extravergine dove farete appassire le cipollette.

sedani-radicchio-pancetta.jpgsedani-radicchio-pancetta-1.jpg
Aggiungete la pancetta e fatela leggermente rosolare.
sedani-radicchio-pancetta-3.jpgsedani-radicchio-pancetta-2.jpg
A questo punto aggiungete il radicchio amalgamandolo bene alla cipolla e alla pancetta.
sedani-radicchio-pancetta-4.jpgsedani-radicchio-pancetta-5.jpg
Dopo un pò versate mezzo bicchiere di vino bianco e fatelo evaporare.
sedani-radicchio-pancetta-6.jpgsedani-radicchio-pancetta-7.jpg
Durante la preparazione del condimento lessate la pasta e dopo averla scolata versatela in padella
sedani-radicchio-pancetta-8.jpgsedani-radicchio-pancetta-9.jpg
incorporando il condimento e completando con abbondante parmigiano grattugiato.
sedani-radicchio-pancetta-a.jpgsedani-radicchio-pancetta-b.jpg
sedani-radicchio-pancetta-c.jpg
Impiattate e servite subito.
sedani-radicchio-pancetta-d.jpg

Cudduri cu’ l’ova (dolce pasquale)

Trattasi del dolce tipico siciliano da preparare durante il periodo di Pasqua e da donare con gioia a grandi e piccini. Io mi scuso di non aver pubblicato prima la ricetta, ma solo oggi ho avuto modo di prepararlo anche se è molto semplice e richiede poco tempo.

Spero facciate in tempo a prepararli per offrirli il giorno di Pasqua o per pasquetta, come vedete dalle immagini basterà confezionarli singolarmente in carta trasparente.

E con questa ricetta insieme a Nicola vi auguriamo con tutto il cuore Buona Pasqua.

Ingredienti per ottenere 7 cudduri:

cudduri-pasquali.jpg

  • 500 gr. farina 00
  • 200 gr. zucchero
  • 2 uova per l’impasto
  • 7 uova sode
  • 100 gr. olio (o burro, o margarina)
  • 100 gr. latte
  • 1 busta lievito vanigliato
  • codette di zucchero colorate

Su un piano di marmo o dentro una ciotola disponete la farina, lo zucchero e due uova,

cudduri-pasquali.1.jpg
aggiungete l’olio (o se preferite il burro o la margarina) e una bustina di lievito.
cudduri-pasquali.2.jpg
Amalgamate bene gli ingredienti e aggiungete il latte continuando a impastare fin quando otterrete un panetto liscio e omogeneo (le dosi del latte sono puramente indicative perchè la quantità richiesta dall’impasto può variare sia per la grandezza delle uova, sia per la farina adoperata. Vi consiglio di iniziare con una quantità di latte ridotta, da integrare se l’impasto lo richiede.
cudduri-pasquali.3.jpg

cudduri-pasquali.4.jpg
Stendete l’impasto per ottenere uno spessore di mezzo centimetro o poco più e ritagliate dei dischi
cudduri-pasquali.5.jpg
su cui adagerete l’uovo sodo che ingabbierete con 2 listelli di impasto
cudduri-pasquali.6.jpg
cudduri-pasquali.7.jpg
 Cospargete sui dolci le codette di zucchero colorate

e  trasferiteli su una teglia rivestita di carta forno.
cudduri-pasquali.8.jpg
Riscaldate il forno a 170° e fate cuocere per circa 15 minuti (o fintanto che il biscotto raggiunge il colore dorato)
cudduri-pasquali.9.jpg
cudduri-pasquali.91.jpg
Appena si saranno raffreddati confezionateli per poterne fare un simpatico dono.
cudduri-pasquali.92.jpg

Carciofi fritti con la pastella

Non potrete fare a meno di provare questa ricetta, ve la raccomando per la sua bontà.

carciofi-fritti-1.jpg

 

Ingredienti:

  • 4 carciofi
  • 1 uovo intero e 1 albume
  • 3 cucchiai farina
  • 3 cucchiai olio
  • olio per friggere

Pulite con cura i carciofi: eliminate le foglie più dure, tagliate i gambi e tornite i carciofi con un coltello affilato; asportatene le punte e tagliateli a spicchi asportando il fieno che si forma nella parte centrale. Tuffateli in una bacinella di acqua acidulata con succo di limone.

carciofi-fritti-in-pastella.jpg
In un’altra terrina mettete l’uovo e l’albume
carciofi-in-pastella1.jpgcarciofi-in-pastella-2.jpg
3 cucchiai di olio
carciofi-in-pastella-3.jpgcarciofi-in-pastella-4.jpg
3 cucchiai di farina, un pizzico di sale e di pepe, sbattete il tutto ottenendo una pastella di giusta densità.
carciofi-in-pastella-5.jpgcarciofi-in-pastella-6.jpg
Scolate e asciugate i carciofi e tuffateli nella pastella rimescolandoli accuratamente perchè ne rimangano bene avvolti.
carciofi-in-pastella-7.jpgcarciofi-in-pastella-8.jpg

Ponete in una padella l’olio e, quando sarà molto caldo, aggiungete i carciofi lasciandoli dorare da ogni lato.
carciofi-in-pastella-9.jpgcarciofi-in-pastella-91.jpg
Man mano che saranno pronti, estraeteli con una paletta e passateli sulla carta cucina perchè perdano l’unto eccedente.
carciofi-in-pastella-92.jpg
Adagiateli su un piatto e spolverizzateli con un pizzico di sale. Decorate il piatto con limone e prezzemolo.
carciofi-in-pastella-93.jpg

Calamari in salsa verde

Questa ricetta fa parte della cucina tradizionale spagnola, che per gli ingredienti, da noi comunemente usati, ben si accosta al nostro modo di cucinare. La sua colorazione dà un impatto visivo molto gradevole.

Ingredienti:

  • calamari-salsa-verde.jpg800 gr. calamari
  • 200 gr. cipolla
  • 1 cucchiaio di aceto
  • 1 spicchio aglio
  • 1 mazzetto abbondante di prezzemolo
  • 1 cucchiaio di farina
  • 100 gr. acqua
  • olio extravergine
  • sale e pepe

Pulite accuratamente i calamari togliendo gli occhi, la vescichetta dell’inchiostro, l’osso e il deposito giallastro sotto la testa. Lavateli in abbondante acqua fresca e asciugateli. Tagliate ad anelli il corpo e i tentacoli.

calamari-salsa-verde-1.jpg
In un tegame ponete l’olio e fate leggermente imbiondire la cipolla,
calamari-salsa-verde-3.jpgcalamari-salsa-verde-2.jpg
unitevi i calamari e lasciateli rosolare per 5 minuti; salate e pepate.
calamari-salsa-verde-4.jpgcalamari-salsa-verde-5.jpg

Frullate il prezzemolo e l’aglio, aggiungendo man mano l’acqua, la farina e infine il cucchiaio di aceto.
calamari-salsa-verde-6.jpgcalamari-salsa-verde-7.jpg
Versate il tutto nel tegame insieme ai calamari, coprite e lasciate cuocere da 15 a 20 minuti mescolando di tanto in tanto.
calamari-salsa-verde-9.jpgcalamari-salsa-verde-8.jpg
A fine cottura i calamari dovranno essere teneri.
calamari-salsa-verde-91.jpg
Serviteli ben caldi.
calamari-salsa-verde-92.jpg
calamari-salsa-verde-93.jpg

Pasta con caliceddi e pancetta

I caliceddi o cavolicelli si trovano facilmente nella zona etnea per tutto il periodo invernale e primaverile, da ciò la voglia di consumarli in vari modi con la consapevolezza che comunque sono ottimi anche semplicemente lessati e conditi con olio extravergine di oliva. Altra ricetta questa, che scaturisce dalla fantasia di Nicola.

cavolicelli-o-caliceddi.jpg

Ingredienti:

  • 400 gr. caliceddi
  • 100 gr. pancetta dolce
  • 2 spicchi aglio
  • peperoncino
  • olio extravergine
  • 400 gr. cataneselle o altra pasta corta
  • formaggio grattugiato

 

Pulite e lessate i caliceddi, tritateli finemente

ricetta-cavolicelli.jpg
In padella con 2 cucchiai di olio dorate 2 spicchi di aglio (che poi eliminerete) e qualche pezzetto di peperoncino
ricetta-cavolicelli-1.jpg
versate in padella i caliceddi e fateli saltare, poi metteteli da parte.
ricetta-cavolicelli-2.jpg
Fate rosolare la pancetta
ricetta-cavolicelli-3.jpg
ricetta-cavolicelli-5.jpg
e appena si è rosolata aggiungete i caliceddi tenuti da parte
ricetta-cavolicelli-6.jpg
ricetta-cavolicelli-7.jpg
ricetta-cavolicelli-8.jpg
Lessate la pasta del formato da voi desiderato purchè di formato corto
ricetta-cavolicelli-9.jpg
Appena la pasta è cotta scolatela e saltatela in padella con il condimento preparato
ricetta-cavolicelli-91.jpg
e l’aggiunta di parmigiano o pecorino grattugiato
ricetta-cavolicelli-92.jpg
Impiattate e servite subito
ricetta-cavolicelli-94.jpg