Marmellata di arance amare

cucina,ricetta,ricette,ricette marmellate,marmellata arance amare,ricette fotografate

Dopo aver letto il procedimento piuttosto complicato dell’originaria ricetta per la preparazione della marmellata di arance amare , ho voluto preparare la marmellata di arance amare con la mia semplice ricetta ottenendo un risultato strepitoso, infatti l’ho già preparata due volte a distanza di pochi giorni.
Il procedimento richiede un poco di pazienza per l’aspetto rugoso della buccia e la presenza di numerosi semi, ma la ricetta è accessibile anche a coloro che non familiarizzano con i fornelli.

Le arance amare non si trovano in commercio, ma in qualunque giardino di agrumi si trovano piante che le producono perchè sono le piante utilizzate come portainnesti per molti agrumi.

cucina,ricetta,ricette,ricette marmellate,marmellata arance amare,ricette fotografate

 

Ingredienti:

1 kg. polpa di arance amare

750 gr. zucchero

 

 

 

Lavate e asciugate le arance, prelevate una parte di bucce (circa 100 gr.) facendo attenzione a escludere la parte bianca, e tagliatele a filettini che farete sbollentare per alcuni minuti. Scolate i filetti di bucce e immergeteli nuovamente in rinnovata acqua bollente. Ripetete l’operazione altre due/tre volte.

cucina,ricetta,ricette,ricette marmellate,marmellata arance amare,ricette fotografatecucina,ricetta,ricette,ricette marmellate,marmellata arance amare,ricette fotografate

cucina,ricetta,ricette,ricette marmellate,marmellata arance amare,ricette fotografatecucina,ricetta,ricette,ricette marmellate,marmellata arance amare,ricette fotografate

Eliminate dalle arance la parte bianca che avvolge la polpa e eliminate i numerosi semi, mentre riducete a pezzetti la polpa di arance.

cucina,ricetta,ricette,ricette marmellate,marmellata arance amare,ricette fotografatecucina,ricetta,ricette,ricette marmellate,marmellata arance amare,ricette fotografate

Raccogliete e pesate il succo e la polpa delle arance, quindi ponete in una casseruola lo zucchero (750 gr. per un Kg. di polpa e succo di arance), le bucce sbollentate e la polpa di arance.

cucina,ricetta,ricette,ricette marmellate,marmellata arance amare,ricette fotografatecucina,ricetta,ricette,ricette marmellate,marmellata arance amare,ricette fotografate

Iniziate la cottura della marmellata che si protrarrà mediamente intorno a 40/45 minuti, durante la cottura eliminate eventuali semi sfuggiti al primo controllo che saranno facilmente individuabili perchè vengono in superficie. Mescolate spesso la marmellata senza schiumarla (io non lo faccio mai perchè ritengo inutile eliminare una parte di zucchero), tanto la schiumosità che si crea viene riassorbita durante la cottura.

cucina,ricetta,ricette,ricette marmellate,marmellata arance amare,ricette fotografatecucina,ricetta,ricette,ricette marmellate,marmellata arance amare,ricette fotografate

cucina,ricetta,ricette,ricette marmellate,marmellata arance amare,ricette fotografatecucina,ricetta,ricette,ricette marmellate,marmellata arance amare,ricette fotografate

Fate la prova piattino per accertare l’avvenuta cottura tenendo presente che questa marmellata rispetto ad altre ha la caratteristica di addensarsi maggiormente quando si raffredda.

cucina,ricetta,ricette,ricette marmellate,marmellata arance amare,ricette fotografatecucina,ricetta,ricette,ricette marmellate,marmellata arance amare,ricette fotografate

Riempite i barattoli puliti e asciutti, chiudeteli e teneteli capovolti per alcune ore.

cucina,ricetta,ricette,ricette marmellate,marmellata arance amare,ricette fotografatecucina,ricetta,ricette,ricette marmellate,marmellata arance amare,ricette fotografate

La marmellata così ottenuta può essere gustata subito, ma diventa ancora più buona dopo un periodo piuttosto breve di riposo.

cucina,ricetta,ricette,ricette marmellate,marmellata arance amare,ricette fotografate

cucina,ricetta,ricette,ricette marmellate,marmellata arance amare,ricette fotografate

Frittelle di asparagi

Ancora asparagi selvatici, stavolta ultimi della stagione, e per presentarli in maniera diversa eccovi delle gustosissime frittelle.

cucina,ricetta,ricette,ricette con asparagi,ricette fotografate,

cucina,ricetta,ricette,ricette con asparagi,ricette fotografate,

Ingredienti:

  • un mazzo di asparagi selvatici
  • 6 uova
  • 1 cucchiaio pangrattato
  • 100 gr. parmigiano grattugiato

 

 

 

Pulite gli asparagi utilizzando solo la parte tenera, cioè quella parte che si stacca facilmente sotto la pressione dell’unghia, e tritateli finemente.

cucina,ricetta,ricette,ricette con asparagi,ricette fotografate,cucina,ricetta,ricette,ricette con asparagi,ricette fotografate,

Sbattete le uova e mescolatele al parmigiano e a una cucchiaiata di pangrattato.

cucina,ricetta,ricette,ricette con asparagi,ricette fotografate,cucina,ricetta,ricette,ricette con asparagi,ricette fotografate,

Incorporate con cura il trito di asparagi e prelevando l’impasto a cucchiaiate versatelo in olio caldo per cuocere le frittelle che rigirerete a metà cottura.

cucina,ricetta,ricette,ricette con asparagi,ricette fotografate,cucina,ricetta,ricette,ricette con asparagi,ricette fotografate,

cucina,ricetta,ricette,ricette con asparagi,ricette fotografate,cucina,ricetta,ricette,ricette con asparagi,ricette fotografate,

Man mano che le frittelle sono dorate passatele su carta cucina per l’assorbimento dell’olio in eccesso.

cucina,ricetta,ricette,ricette con asparagi,ricette fotografate,cucina,ricetta,ricette,ricette con asparagi,ricette fotografate,

Potrete servire queste sfiziose frittelle sia calde che fredde.

cucina,ricetta,ricette,ricette con asparagi,ricette fotografate,

cucina,ricetta,ricette,ricette con asparagi,ricette fotografate,

Gelo di fragole

Periodo di fragole, voglia di utilizzarle nelle ricette più svariate. Oggi vi proponiamo una deliziosa e profumata gelatina di fragole da offrire a fine pasto in sostituzione della frutta.

cucina,ricetta,ricette,ricette con fragole,gelatina di fragole,dessert,ricette fotografate,

cucina,ricetta,ricette,ricette con fragole,gelatina di fragole,dessert,ricette fotografate

Ingredienti:

  • 1 kg. fragole
  • 200 gr. zucchero
  • 1 limone (succo)
  • 60 gr. amido di mais

Dopo aver lavato velocemente le fragole, eliminate le foglioline e frullatele insieme allo zucchero e al succo di limone.

cucina,ricetta,ricette,ricette con fragole,gelatina di fragole,dessert,ricette fotografatecucina,ricetta,ricette,ricette con fragole,gelatina di fragole,dessert,ricette fotografate

cucina,ricetta,ricette,ricette con fragole,gelatina di fragole,dessert,ricette fotografatecucina,ricetta,ricette,ricette con fragole,gelatina di fragole,dessert,ricette fotografate

Incorporate l’amido frullando ancora il tutto, quindi versate il composto in un tegame e cuocete la gelatina a fiamma bassa portandola a inizio di bollore e mescolandola continuamente.

cucina,ricetta,ricette,ricette con fragole,gelatina di fragole,dessert,ricette fotografatecucina,ricetta,ricette,ricette con fragole,gelatina di fragole,dessert,ricette fotografate

cucina,ricetta,ricette,ricette con fragole,gelatina di fragole,dessert,ricette fotografatecucina,ricetta,ricette,ricette con fragole,gelatina di fragole,dessert,ricette fotografate

Versate la gelatina in uno stampo inumidito che, opportunamente coperto, porrete in frigo solo quando la gelatina sarà appena tiepida.

cucina,ricetta,ricette,ricette con fragole,gelatina di fragole,dessert,ricette fotografatecucina,ricetta,ricette,ricette con fragole,gelatina di fragole,dessert,ricette fotografate

Passate almeno 4 ore sformate la gelatina poco prima di servirla.

cucina,ricetta,ricette,ricette con fragole,gelatina di fragole,dessert,ricette fotografate

Tacchino e tagliatelle al ragù di funghi

cucina,ricetta,ricette,primi piatti,ricette tacchino,ricette con foto passo dopo passo,carni bianche,funghi secchi,

Poichè è buona norma consumare carni bianche, per apprezzare la carne di tacchino impariamo a renderla sempre più gradevole accostandola ad ingredienti vari. Ottimi risultati li abbiamo ottenuti con la ricetta che vi propongo.

Ingredienti:

cucina,ricetta,ricette,primi piatti,ricette tacchino,ricette con foto passo dopo passo,carni bianche,funghi secchi,

  • 400 gr. tagliatelle fresche
  • 1,4 kg. sovracoscia tacchino
  • 40 gr. funghi secchi
  • 1 carota
  • 1 cipolla
  • 1 foglia sedano
  • 1/2 bicchiere vino rosso
  • 700 gr. pomodori piccadilly
  • 2 dadi per brodo classico
  • peperoncino
  • pecorino grattugiato

 

 Tenete in ammollo per un’ora i funghi secchi e poi sgocciolateli e riduceteli a pezzetti più piccoli, spezzettate i pomodorini, un poco di peperoncino e i dadi per brodo.

cucina,ricetta,ricette,primi piatti,ricette tacchino,ricette con foto passo dopo passo,carni bianche,funghi secchi,cucina,ricetta,ricette,primi piatti,ricette tacchino,ricette con foto passo dopo passo,carni bianche,funghi secchi,

Fate appassire in padella, con 2 cucchiai di olio, un trito di carota, cipolla e sedano.

Aggiungete i pezzi di sovracoscia rigirateli da ogni lato per  sigillare la carne.

cucina,ricetta,ricette,primi piatti,ricette tacchino,ricette con foto passo dopo passo,carni bianche,funghi secchi,cucina,ricetta,ricette,primi piatti,ricette tacchino,ricette con foto passo dopo passo,carni bianche,funghi secchi,

Incorporate i funghi e dopo qualche minuto irrorate con mezzo bicchiere di vino rosso che farete sfumare a fiamma vivace.

cucina,ricetta,ricette,primi piatti,ricette tacchino,ricette con foto passo dopo passo,carni bianche,funghi secchi,cucina,ricetta,ricette,primi piatti,ricette tacchino,ricette con foto passo dopo passo,carni bianche,funghi secchi,

cucina,ricetta,ricette,primi piatti,ricette tacchino,ricette con foto passo dopo passo,carni bianche,funghi secchi,cucina,ricetta,ricette,primi piatti,ricette tacchino,ricette con foto passo dopo passo,carni bianche,funghi secchi,

Dopo aver fatto sfumare il vino aggiungete i pomodorini e dopo averli ben incorporati fate cuocere a fiamma bassa e tegame coperto per un’ora.

cucina,ricetta,ricette,primi piatti,ricette tacchino,ricette con foto passo dopo passo,carni bianche,funghi secchi,cucina,ricetta,ricette,primi piatti,ricette tacchino,ricette con foto passo dopo passo,carni bianche,funghi secchi,

Eliminate il coperchio e fate cuocere ancora per 10 minuti per far restringere il sugo.

cucina,ricetta,ricette,primi piatti,ricette tacchino,ricette con foto passo dopo passo,carni bianche,funghi secchi,cucina,ricetta,ricette,primi piatti,ricette tacchino,ricette con foto passo dopo passo,carni bianche,funghi secchi,

Trasferite su piatto da portata la carne di tacchino e buona parte dei funghi che faranno da contorno, lasciando nel tegame il condimento per le tagliatelle.

cucina,ricetta,ricette,primi piatti,ricette tacchino,ricette con foto passo dopo passo,carni bianche,funghi secchi,cucina,ricetta,ricette,primi piatti,ricette tacchino,ricette con foto passo dopo passo,carni bianche,funghi secchi,

cucina,ricetta,ricette,primi piatti,ricette tacchino,ricette con foto passo dopo passo,carni bianche,funghi secchi,cucina,ricetta,ricette,primi piatti,ricette tacchino,ricette con foto passo dopo passo,carni bianche,funghi secchi,

Servite le tagliatelle cospargendole di pecorino grattugiato.

cucina,ricetta,ricette,primi piatti,ricette tacchino,ricette con foto passo dopo passo,carni bianche,funghi secchi,cucina,ricetta,ricette,primi piatti,ricette tacchino,ricette con foto passo dopo passo,carni bianche,funghi secchi,

Bucce piselli in insalata

Nel preparare la minestra primavera, mentre sgusciavamo i piselli mi chiedevo se era possibile rendere mangiabili le bucce dei piselli, e Nicola si è ricordato che da piccolo aveva visto come si faceva. Così mettendo alla prova la mia pazienza (vi assicuro che ce ne vuole tanta, la stessa che metto quando andando a pescare dalla barca capita di aggrovigliare le lenze ed io non mollo fin quando non riesco a liberarle) ho deciso di provare. La fatica è stata ricompensata dal risultato finale, ne è venuto fuori un contorno delicatissimo ed incredibilmente buono.

bucce-piselli.jpg

Ingredienti:

  • bucce piselli
  • sale
  • olio extravergine di oliva
  • aceto

 

 

Liberate le bucce dei piselli dai fili laterali e dalla pellicola impermeabile posta all’interno delle bucce, assicuratevi che questa pellicola sia totalmente asportata. 

ricetta-bucce-piselli.jpg
Immergete quindi le bucce in acqua bollente salata al punto giusto.
ricetta-bucce-piselli-1.jpg
Appena l’acqua riprende il bollore calcolate 3 minuti di cottura.
ricetta-bucce-piselli-11.jpg
ricetta-bucce-piselli-2.jpg
Quindi scolatele e condite con uno spicchio di aglio, olio extravergine di oliva e aceto.
ricetta-bucce-piselli-3.jpg
Con questa ricetta, partecipo al contest di IPasticcidiLuna sponsorizzato da Fotoregali, per la categoria ricetta salata.

cucina,ricetta,ricette,piselli,come utilizzare bucce piselli,ricetta vegetariana,ricetta povera,ricetta fotografata