Olivette di s. Agata

olivette-di-s.-Agata-051Le olivette di s. Agata fanno parte della tradizione dolciaria catanese che non possono mancare nei giorni in cui si commemora la morte di s. Agata, protettrice, martire e patrona della città di Catania e anche protettrice delle donne che soffrono di tumore al seno.

La tradizione delle olivette nasce dalla leggenda che narra come durante il tragitto che conduceva Agata in carcere ella chiese il permesso di fermarsi ad allacciare un suo calzare e proprio in quel momento miracolosamente sbucò dalla terra un olivo selvatico che crebbe rapidamente.

Pur conoscendo bene le olivette di s. Agata, solo quest’anno ho voluto prepararle per farvene dono e vi assicuro che il risultato è stato strepitoso. Ne ho preparato una quantità limitata per evitare troppa tentazione zuccherosa, ho rispettato le dimensioni delle vere olive e con solo 100 gr. di mandorle ho ottenuto 27 olivette di s. Agata.

La preparazione ha richiesto pochissimo tempo, bisogna però farle asciugare per circa 24 ore.

Ho ricoperto una parte di olivette con cioccolato fondente per ottenere olive nere, ed eccovi come in poche mosse è facile prepararle.

Ingredienti:

olivette-di-s.-Agata-003

  • 100 gr. mandorle pelate
  • 100 gr. zucchero a velo
  • 1 busta vanillina
  • colorante alimentare in gel verde
  • 1 bicchierino rum
  • 50 gr. cioccolato fondente

Tritate le mandorle insieme allo zucchero a velo riducendole in polvere, aggiungete una busta di vanillina e trasferite le polveri in una ciotola.

Sciogliete poche gocce di colorante verde (colorante in gel) in circa un bicchierino di rum che potrete sostituire con altro liquore (maraschino o strega) e versatelo sulla polvere di mandorle e zucchero, impastate fin quando il colorante verrà distribuito uniformemente. Se il liquido inserito non fosse sufficiente aggiungete altro liquore o acqua, fate attenzione a non esagerare con i liquidi.

olivette-di-s.-Agata-005olivette-di-s.-Agata-009

olivette-di-s.-Agata-011olivette-di-s.-Agata-013

olivette-di-s.-Agata-014olivette-di-s.-Agata-017

Prelevate piccole dosi di impasto e lavorandolo coi palmi delle mani modellate le olivette che in parte rotolerete nello zucchero semolato e in parte immergerete, con l’aiuto di uno stuzzicadenti, nel cioccolato fondente fuso a bagnomaria o nel microonde.

Come vedete dalle immagini, ho utilizzato una mela per infilzare gli stuzzicadenti che reggono le olivette di s. Agata in attesa che il cioccolato si rapprenda del tutto.

olivette-di-s.-Agata-021olivette-di-s.-Agata-023

olivette-di-s.-Agata-027olivette-di-s.-Agata-032

olivette-di-s.-Agata-045

RED VELVET

red-velvet-cake-28La torta Red Velvet ( velluto rosso) è un dolce americano spettacolare con il suo colore vellutato che può variare da un rosso più cupo a un rosso meno intenso ottenuto con l’utilizzo di colorante alimentare rosso in gel in quantità idonea al risultato che si vuole ottenere. E’ un dolce da fare tutto l’anno ma per il suo aspetto e colore ho ritenuto più opportuno prepararlo e presentarlo sulla tavola natalizia. Disponendo di 3 forme a cuore di uguali dimensioni sarebbe ideale prepararlo come dolce per San Valentino.

Ingredienti:

red velvet cake

  • 375 gr. farina 00
  • 375 gr. zucchero
  • 1 fiala aroma vaniglia
  • 1 cucchiaio aceto di mele
  • 1 cucchiaio bicarbonato
  • 1/2 cucchiaino sale
  • colorante alimentare rosso in gel
  • 150 gr. burro
  • 3 uova (grandi)
  •  2 cucchiai cacao amaro
  • 300 gr. yogurt bianco
  • 3 teglie rotonde diametro 20/22 cm (io ho preso le usa e getta Kuki)

Per la crema:

  • 50 gr. farina
  • 500 gr. latte
  • 400 gr. burro temperatura ambiente
  • 350 gr. zucchero
  • 1 fiala aroma vaniglia

Lasciate ammorbidire il burro e miscelatelo con metà dello zucchero lavorandolo fino ad ottenere una crema morbida e spumosa, incorporate il rimanente zucchero e le uova aggiungendole uno alla volta e lavorandole a lungo.

red-velvet-008red-velvet-009

Aggiungete all’impasto il cacao amaro, la vaniglia e poi il colorante alimentare,

red-velvet-010red-velvet-011

L’impasto diventerà rosso (l’intensità del colore potrete modificarla aumentando la dose di colorante alimentare), incorporate lo yogurt, il pizzico di sale, poi la farina e infine l’aceto di mele in cui avrete sciolto il bicarbonato.

red-velvet-014red-velvet-016

red-velvet-018red-velvet-022

Distribuite l’impasto in tre tortiere di uguali dimensioni (da 20 a 22 cm. di diametro)  e fate cuocere in forno 180° per 25 minuti.

red-velvet-024red-velvet-028

Lasciate raffreddare i tre dischi e nel frattempo preparate la crema: fate sciogliere la farina nel latte facendo attenzione a non creare grumi, vi consiglio di sciogliere la farina in poco latte prima di aggiungerne altro. Cuocete su fuoco moderato mescolando continuamente e facendo attenzione a non far attaccare la crema al fondo del tegame, appena la crema comincia a sobbollire spegnete il fuoco e trasferite la crema in una ciotola coprendola con pellicola per evitare che a contatto con l’aria si asciughi in superficie.

red-velvet-cake-002red-velvet-cake-003

Lavorate a lungo il burro, lo zucchero e l’aroma vaniglia nelle dosi previste per la preparazione della crema ed infine incorporate la crema di latte fredda o leggermente tiepida.

red-velvet-cake-007red-velvet-cake-012

red-velvet-cake-014red-velvet-cake-015

 Da un pan di spagna, con coltello a lama lunga e affilata oppure con un filo di cotone passato nella circonferenza, togliete la cupoletta da sbriciolare per la decorazione della torta. Sovrapponete i pan di spagna distribuendo una generosa dose di crema sulla superficie di ognuno. Ricoprite i laterali avvalendovi di una spatola e ruotando la base su cui poggia la torta. Infine decorate la torta red velvet con le briciole di pan di spagna.

red-velvet-cake-006red-velvet-cake-016

red-velvet-cake-017

Ecco la red velvet pronta e da tenere al fresco opportunamente protetta in attesa di essere consumata, io ho utilizzato una grande campana di vetro.

red-velvet-cake-31

red-velvet-cake-27

red-velvet-cake-29

ed ecco una fetta di red velvet dopo qualche giorno, ancora più buona!

red-velvet-cake-30

Biscotti ossa di morto

cucina,ricetta,ricette,ricette dolci tradizionali,tradizione siciliana,biscotti ossa di morto,ricetta fotografata,

cucina,ricetta,ricette,ricette dolci tradizionali,tradizione siciliana,biscotti ossa di morto,ricetta fotografata,

Avvicinandosi il periodo della “festa dei morti” è tradizione siciliana la preparazione dei biscotti ossa di morto molto aromatizzati e alquanto singolari sia nel nome che nell’aspetto e anche nella preparazione che deve essere fatta qualche giorno prima della cottura in forno.

Infatti l’impasto tagliato a tocchetti richiede una esposizione al sole o in luogo caldo per 2 o 3 giorni in modo che la superficie si asciuga ma la base rimane umida.

Durante la cottura in forno lo zucchero sciogliendosi fuoriesce dalla base creando una base caramellata, mentre in superficie la farina crea un involucro vuoto di colore bianco.

In questa occasione viaggio a ritroso nel tempo, quando da bambina mi facevano credere che i dolcetti insieme agli immancabili giocattoli venivano lasciati in dono dalle persone care passate ad altra vita. Era questa una maniera per distrarre i bambini dall’atmosfera dolorosa che in quel giorno vivevano gli adulti.

E adesso andiamo alla ricetta dei biscotti ossa di morto, documentata dalle foto passo dopo passo, e immaginate il profumo intenso di cannella e chiodi di garofano che  si espanderà nell’ambiente durante e dopo la cottura.

Ingredienti:

 

cucina,ricetta,ricette,ricette dolci tradizionali,tradizione siciliana,biscotti ossa di morto,ricetta fotografata,

 

  • 400 gr. zucchero
  • 330 gr. farina 00
  • 100 ml acqua
  • 1 cucchiaino cannella
  • 1 cucchiaino chiodi di garofano in polvere

 

 

 

 

Portate quasi a bollore l’acqua e mettete dentro lo zucchero, otterrete un denso sciroppo.

cucina,ricetta,ricette,ricette dolci tradizionali,tradizione siciliana,biscotti ossa di morto,ricetta fotografata,cucina,ricetta,ricette,ricette dolci tradizionali,tradizione siciliana,biscotti ossa di morto,ricetta fotografata,

Miscelate la farina con le spezie: cannella e chiodi di garofano (i chiodi di garofano in polvere difficilmente si trovano in commercio, quindi dovrete trasformarli in polvere utilizzando un mortaio o un macinapepe).

cucina,ricetta,ricette,ricette dolci tradizionali,tradizione siciliana,biscotti ossa di morto,ricetta fotografata,cucina,ricetta,ricette,ricette dolci tradizionali,tradizione siciliana,biscotti ossa di morto,ricetta fotografata,

cucina,ricetta,ricette,ricette dolci tradizionali,tradizione siciliana,biscotti ossa di morto,ricetta fotografata,cucina,ricetta,ricette,ricette dolci tradizionali,tradizione siciliana,biscotti ossa di morto,ricetta fotografata,

Aggiungete lo sciroppo di acqua e zucchero ed impastate fino ad ottenere un impasto liscio e sodo. La lavorazione dovrà essere fatta in tempi rapidi.

Formate dei filoncini che taglierete a tocchetti di 3 cm e con una forchetta imprimete delle righe sulla superficie.

cucina,ricetta,ricette,ricette dolci tradizionali,tradizione siciliana,biscotti ossa di morto,ricetta fotografata,cucina,ricetta,ricette,ricette dolci tradizionali,tradizione siciliana,biscotti ossa di morto,ricetta fotografata,

Adagiate i pezzi ottenuti su un vassoio coperto da carta forno, copriteli con un velo e fateli asciugare per due o tre giorni al sole o in luogo caldo.

cucina,ricetta,ricette,ricette dolci tradizionali,tradizione siciliana,biscotti ossa di morto,ricetta fotografata,cucina,ricetta,ricette,ricette dolci tradizionali,tradizione siciliana,biscotti ossa di morto,ricetta fotografata,

Adagiateli su carta forno bagnata, e fate cuocere in forno 180° per 10/15 minuti o fin quando dalla base ancora umida del biscotto uscirà lo zucchero e la parte superiore assumerà la forma di un guscio bianco vuoto.

cucina,ricetta,ricette,ricette dolci tradizionali,tradizione siciliana,biscotti ossa di morto,ricetta fotografata,cucina,ricetta,ricette,ricette dolci tradizionali,tradizione siciliana,biscotti ossa di morto,ricetta fotografata,

Ecco come si presentano i biscotti ossa di morto dopo la cottura.

cucina,ricetta,ricette,ricette dolci tradizionali,tradizione siciliana,biscotti ossa di morto,ricetta fotografata,

cucina,ricetta,ricette,ricette dolci tradizionali,tradizione siciliana,biscotti ossa di morto,ricetta fotografata,

Gingerbread house

cucina,ricetta,ricette,ricette di natale,come assemblare gingerbread house,ricetta fotografata,ricette per bambini,

Ce l’ho fatta! poco fa ho finito di decorare la ginger bread house che ho assemblato ieri sera con i pezzi che nei giorni scorsi ho trovato presso il negozio IKEA. Non avevo mai preparato la glassa reale o ghiaccia che dir si voglia, necessaria per saldare tra loro i vari pezzi. Il tavolo su cui ho lavorato è diventato un vero campo di battaglia sul quale poggiare vari oggetti adatti a supportare i pezzi in attesa che si saldassero. Ho ripreso stamattina il lavoro di decoro della casetta, ormai stabile, e subito ho pensato di mostrarvela e suggerirvela per rendere il Natale più gioioso.

       Ingredienti:

cucina,ricetta,ricette,ricette di natale,come assemblare gingerbread house,ricetta fotografata,ricette per bambini,cucina,ricetta,ricette,ricette di natale,come assemblare gingerbread house,ricetta fotografata,ricette per bambini,

 

 

 

 

 

  • 1 confezione contenente 10 pezzi per comporre la casetta
  • 1 confezione di marzapane
  • confettini colorati
  • coloranti alimentari in gel (rosso e verde)
  • 2 albumi
  • 250 gr. zucchero a velo
  • qualche goccia di limone
  • 2 sacchetti per decorare

Preparate la ghiaccia una prima volta per legare i vari pezzi della casetta, e la seconda volta quando vi apprestate a decorarla, questo per evitare che si asciughi troppo.

Io ho montato un albume a neve fermissima, quindi ho aggiunto 125 gr. di zucchero a velo e qualche goccia di limone. Se non dovesse risultare abbastanza densa aggiungete altro zucchero.

Riempite con la ghiaccia il sacchetto per decorare e tagliate leggermente la punta per far fuoriuscire la ghiaccia a piccole dosi.

cucina,ricetta,ricette,ricette di natale,come assemblare gingerbread house,ricetta fotografata,ricette per bambini,cucina,ricetta,ricette,ricette di natale,come assemblare gingerbread house,ricetta fotografata,ricette per bambini,

Stendete la glassa lungo le parti da unire e assemblatele aiutandovi con vari supporti per reggere le pareti fintanto che la glassa si asciuga.

cucina,ricetta,ricette,ricette di natale,come assemblare gingerbread house,ricetta fotografata,ricette per bambini,cucina,ricetta,ricette,ricette di natale,come assemblare gingerbread house,ricetta fotografata,ricette per bambini,

Accertatevi che le pareti reggano prima di assemblare il tetto che supporterete in maniera idonea per non farlo scivolate.

cucina,ricetta,ricette,ricette di natale,come assemblare gingerbread house,ricetta fotografata,ricette per bambini,cucina,ricetta,ricette,ricette di natale,come assemblare gingerbread house,ricetta fotografata,ricette per bambini,

Assemblate il comignolo e aspettate che sia ben saldato prima di applicarlo al tetto.

A questo punto ho consumato la ghiaccia rimasta iniziando la decorazione del tetto e ho rimandato il resto del lavoro a stamattina per essere certa di non compromettere il lavoro fatto con tanta pazienza.

Nel riprendere il lavoro ho innanzitutto preparato l’altra ghiaccia, ho attaccato il comignolo, poi in 2 tazzine diverse ho colorato del marzapane con il rosso e il verde per alcune decorazioni sulle pareti, per sciarpa e cappello omino di neve e per alberello. L’omino di neve è di marzapane al naturale che ho ricoperto con ghiaccia per renderlo più bianco.

Il particolare è piccolo, non so se si vede, ho creato con il marzapane (verde e rosso insieme) anche dei minuscoli tronchetti che ho accatastato su un lato della casetta.

cucina,ricetta,ricette,ricette di natale,come assemblare gingerbread house,ricetta fotografata,ricette per bambini,cucina,ricetta,ricette,ricette di natale,come assemblare gingerbread house,ricetta fotografata,ricette per bambini,

cucina,ricetta,ricette,ricette di natale,come assemblare gingerbread house,ricetta fotografata,ricette per bambini,cucina,ricetta,ricette,ricette di natale,come assemblare gingerbread house,ricetta fotografata,ricette per bambini,

cucina,ricetta,ricette,ricette di natale,come assemblare gingerbread house,ricetta fotografata,ricette per bambini,cucina,ricetta,ricette,ricette di natale,come assemblare gingerbread house,ricetta fotografata,ricette per bambini,

cucina,ricetta,ricette,ricette di natale,come assemblare gingerbread house,ricetta fotografata,ricette per bambini,

cucina,ricetta,ricette,ricette di natale,come assemblare gingerbread house,ricetta fotografata,ricette per bambini,

cucina,ricetta,ricette,ricette di natale,come assemblare gingerbread house,ricetta fotografata,ricette per bambini,

cucina,ricetta,ricette,ricette di natale,come assemblare gingerbread house,ricetta fotografata,ricette per bambini,

Buccellato siciliano (Cucciddàtu di Natali)

Il buccellato siciliano è un dolce tipicamente natalizio, è chiamato buccellato dal tardo latino buccellatum, cioè pane atto ad essere trasformato in buccelli, ossia in bocconi, per la sua morbidezza.

Esistono buccellati di varia forma e misura, oggi ve lo presento nella forma a ciambella di medie dimensioni.

Il ripieno potrà essere arricchito anche con uva passa e pistacchi, e la buccia di arancia grattugiata può essere sostituita da buccia di arancia essiccata e tritata.

Con le dosi da me indicate otterrete 8 buccellati che confezionati separatamente potranno costituire un dolce dono di Natale.

 

Ingredienti per l’impasto:

cucina,ricetta,ricette,ricette dolci tradizionali,dolci di natale,ricetta fotografata,ricetta buccellato,

  • 500 gr. farina
  • 120 gr. zucchero
  • 150 gr. burro ammorbidito
  • 1 cucchiaio colmo di miele
  • 1 busta lievito vanigliato
  • latte q.b.

 

 

 

Ingredienti per il ripieno:

cucina,ricetta,ricette,ricette dolci tradizionali,dolci di natale,ricetta fotografata,ricetta buccellato,dolci siciliani

  • 300 gr. fichi secchi
  • 100 gr. mandorle tostate e tritate
  • 100 gr. gherigli di noci tritati
  • 100 gr. cioccolato fondente
  • 1 cucchiaio miele
  • 1 cucchiaino cannella
  • 1 cucchiaino chiodi di garofano in polvere
  • buccia grattugiata arancia
  • 1/2 bicchiere vino marsala

Per la decorazione: ciliegie candite e un uovo

Miscelate la farina con lo zucchero e il lievito vanigliato, incorporate il burro ammorbidito lavorando la farina con il palmo delle mani, versate il latte poco alla volta fino a ottenere un impasto morbido e compatto che coprirete e lascerete riposare in luogo fresco.

cucina,ricetta,ricette,ricette dolci tradizionali,dolci di natale,ricetta fotografata,ricetta buccellato,cucina,ricetta,ricette,ricette dolci tradizionali,dolci di natale,ricetta fotografata,ricetta buccellato,

cucina,ricetta,ricette,ricette dolci tradizionali,dolci di natale,ricetta fotografata,ricetta buccellato,cucina,ricetta,ricette,ricette dolci tradizionali,dolci di natale,ricetta fotografata,ricetta buccellato,

Preparate la farcia: tritate i fichi secchi a cui aggiungerete le mandorle (pelate e tostate) tritate, i gherigli di noce e il cioccolato fondente tritati, 1 cucchiaino di chiodi di garofano polverizzati (utilizzate un pestello), un cucchiaino di cannella, un cucchiaio di miele, la buccia grattugiata di arancia e mezzo bicchiere di vino liquoroso marsala. Mescolate con accuratezza e aspettate che il vino venga bene assorbito dall’impasto.

cucina,ricetta,ricette,ricette dolci tradizionali,dolci di natale,ricetta fotografata,ricetta buccellato,cucina,ricetta,ricette,ricette dolci tradizionali,dolci di natale,ricetta fotografata,ricetta buccellato,

cucina,ricetta,ricette,ricette dolci tradizionali,dolci di natale,ricetta fotografata,ricetta buccellato,cucina,ricetta,ricette,ricette dolci tradizionali,dolci di natale,ricetta fotografata,ricetta buccellato,

cucina,ricetta,ricette,ricette dolci tradizionali,dolci di natale,ricetta fotografata,ricetta buccellato,cucina,ricetta,ricette,ricette dolci tradizionali,dolci di natale,ricetta fotografata,ricetta buccellato,

cucina,ricetta,ricette,ricette dolci tradizionali,dolci di natale,ricetta fotografata,ricetta buccellato,cucina,ricetta,ricette,ricette dolci tradizionali,dolci di natale,ricetta fotografata,ricetta buccellato,

cucina,ricetta,ricette,ricette dolci tradizionali,dolci di natale,ricetta fotografata,ricetta buccellato,cucina,ricetta,ricette,ricette dolci tradizionali,dolci di natale,ricetta fotografata,ricetta buccellato,

Dividete l’impasto in 8 parti e stendete ogni pezzo a forma di rettangolo, ponete il ripieno al centro del rettangolo e per tutta la sua lunghezza, arrotolate l’impasto e unite le estremità saldandole in modo da formare le ciambelle.

cucina,ricetta,ricette,ricette dolci tradizionali,dolci di natale,ricetta fotografata,ricetta buccellato,cucina,ricetta,ricette,ricette dolci tradizionali,dolci di natale,ricetta fotografata,ricetta buccellato,

Punzecchiate in più punti la superficie con una forchetta in modo da far intravedere il ripieno, decorate con le ciliegie candite e spennellate la superficie con uovo battuto.

cucina,ricetta,ricette,ricette dolci tradizionali,dolci di natale,ricetta fotografata,ricetta buccellato,cucina,ricetta,ricette,ricette dolci tradizionali,dolci di natale,ricetta fotografata,ricetta buccellato,

cucina,ricetta,ricette,ricette dolci tradizionali,dolci di natale,ricetta fotografata,ricetta buccellato,cucina,ricetta,ricette,ricette dolci tradizionali,dolci di natale,ricetta fotografata,ricetta buccellato,

Infornate a 175/180° per 20 minuti.

cucina,ricetta,ricette,ricette dolci tradizionali,dolci di natale,ricetta fotografata,ricetta buccellato,cucina,ricetta,ricette,ricette dolci tradizionali,dolci di natale,ricetta fotografata,ricetta buccellato,

cucina,ricetta,ricette,ricette dolci tradizionali,dolci di natale,ricetta fotografata,ricetta buccellato,

Aspettate che si raffreddano per riporli in recipiente pen chiuso oppure confezionateli singorarmente se pensate di donarle.

cucina,ricetta,ricette,ricette dolci tradizionali,dolci di natale,ricetta fotografata,ricetta buccellato,

Ti potrebbero interessare:

cucina,ricetta,ricette,ricette dolci tradizionali,dolci di natale,ricetta fotografata,ricetta buccellatocucina,ricetta,ricette,ricette dolci tradizionali,dolci di natale,ricetta fotografata,ricetta buccellatocucina,ricetta,ricette,ricette dolci tradizionali,dolci di natale,ricetta fotografata,ricetta buccellato

croccantino mandorle            biscotti di natale                  biscotti natale allo zenzero

cucina,ricetta,ricette,ricette dolci tradizionali,dolci di natale,ricetta fotografata,ricetta buccellatocucina,ricetta,ricette,ricette dolci tradizionali,dolci di natale,ricetta fotografata,ricetta buccellatocucina,ricetta,ricette,ricette dolci tradizionali,dolci di natale,ricetta fotografata,ricetta buccellato

biscotti accoppiati                  strudel                                  torroncini al cioccolato